Messenger tv: momenti di televisione

maggio 17, 2008 at 8:46 pm Lascia un commento

Arriva Messenger TV, un servizio che permette di vedere video all’interno della chat: si potranno scegliere i nostri programmi preferiti, metterli in pausa per commentarli insieme al nostro interlocutore.
Grazie alla partnership che microsoft ha stretto con le principali emittenti televisive (tra cui Mtv Sony, Bbc), msn tv sarà disponibile in oltre 20 nazioni (ma non negli usa) con un’offerta di qualità: in Italia avremo certamente alcuni programmi di Mtv, come “Very Victoria” e “Loveline”, e alcuni dei programmi Mediaset.
Si aggiunge dunque una nuova tipologia di Tv online, basata sul mix programma professionale/snack size/ esperienza sociale; un’esperienza nella quale più che il programma di per se, conta la conversazione che genera, la relazione che attiva; già adesso il traffico maggiore generato un video è il rislutato del passaparola tra utenti, il suo essere materiale per conversazioni e spunto per altre produzioni.
Che Microsoft abbia avuto una geniale idea, cogliendo il vero senso della parola Televisione? Intesa come forma culturale, infatti, la Tv è un insieme di testi, il cui valore dipende dai significati che attiva nei suoi pubblici. Secondo John Fiske “ciò che l’apparecchio nel salotto trasmette è <<televisione>>, significanti audio-visivi che potenzialmente attivano significati e piaceri. Questa potenzialità è la sua testualità, che viene attualizzata diversamente nelle varietà dei momenti di visione […] La testualità della televisione, l’intertestualità del processo di costruzione di senso e piacere a partire da essa, può manifestarsi solo quando le persone portano le proprie differenti storie e soggettività all’interno del processo di visione” (J. Fiske, Moments of television: neither the Text, nor the Audience, 1989).
Sarebbe interessante a questo punto usare gli strumenti dell’etnografia per una ricerca sulla fruizione di questo nuovo medium… nel frattempo, non possono non tornarmi in mente i lunghi pomeriggi trascorsi, ancora adolescente, a guardare “Non è la la Rai”: in una mano il telecomando, nell’altra la cornetta del telefono… la bolletta era alle stelle, ma l’esperienza di visione in compagnia della migliore amica, davvero impagabile!

Entry filed under: net tv. Tags: , , , , .

Current TV Italia: qualche riflessione You Tube: la nuova CNN?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Categorie

Feeds

il pubblico editore


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: